Il capitale amoroso. Manifesto per un eros politico e rivoluzionario

Jennifer Guerra è una delle voci del femminismo in versione Millennials più interessanti che ci siano: classe 1995, bresciana, scrive per The Vision, per cui ha fatto articoli molto importanti (q...

Consigliato a

A chi cerca nuove prospettive per vivere le relazioni, comprese quelle a due.

Il nostro voto

Recensione e trama

Jennifer Guerra è una delle voci del femminismo in versione Millennials più interessanti che ci siano: classe 1995, bresciana, scrive per The Vision, per cui ha fatto articoli molto importanti (quella dei feti seppelliti senza il consenso delle madri, ad esempio, ma anche quello sulle recenti notizie che, dall’Umbria, sembrano voler mettere in discussione il diritto all’aborto) e ha all’attivo il suo primo libro, Il corpo elettrico.

Il corpo elettrico. Il desiderio nel femminismo che verrà

È però pronta a uscire di nuovo in libreria con Il capitale amoroso. Manifesto per un eros politico e rivoluzionario, in arrivo il 31 marzo, edito da Bompiani.

Il capitale amoroso. Manifesto per un eros politico e rivoluzionario

Il capitale amoroso. Manifesto per un eros politico e rivoluzionario

La giornalista e attivista Jennifer Guerra torna, dopo "Il corpo elettrico" in libreria, stavolta per parlare di relazioni, degli obblighi di essere in coppia e della solitudine dei rapporti d'amore.
14 € su Amazon
15 € risparmi 1 €
Certo fa sorridere, e incuriosire, che la parola “amoroso” venga accostato a un termine che, generalmente, rimanda al mondo economico e monetario; ma è proprio in questa particolare forma di ossimoro (l’uno rappresenta il tutto materiale, se così vogliamo definirlo, l’altro il tutto spirituale/mentale) che si insinua la trama di Jennifer Guerra, che analizza con lucida cognizione la dicotomia tra l’amore che riempie il nostro immaginario nella sua versione romanzata e fiabesca e il cinismo della società che, invece, è sprezzante nei suoi confronti.

L’amore è considerato un sentimento stupido, inutile, noioso, oppure un’ancora di salvataggio per chi non riesce a stare da solo. Guerra sostiene che questa narrazione appartenga all’individualismo capitalista, e a un sistema che, mentre stigmatizza la solitudine, al contempo la fomenta, cercando di coltivare le nostre divisioni e di metterci in competizion gli uni con gli altri.

In questo modo spendiamo più tempo a preoccuparci di noi stessi, togliendolo così alle relazioni con gli altri, amore compreso; ma c’è un rimedio, assicura Jennifer Guerra.

Lasciare spazio a un amore incondizionato e libero, che dal singolo arrivi dritto alla comunità, in barba all’epoca iperindividualista di cui facciamo parte, in cui l’opportunismo la fa da padrone e le relazioni sono basate solo su una sorta di clientelismo e sull’utilità che se ne può trarre.

Amare in maniera incondizionata, dice Guerra, può essere la più altissima e importante azione antisistema, rivoluzionaria e coraggiosa, un vero e proprio atto di resistenza di fronte a tempi che ci vorrebbero sempre più divisi.

La discussione continua nel gruppo privato!

Dettagli

Genere: Saggi
Prezzo Listino: 14,00
Editore: Bompiani
Collana: ND
Data Pubblicazione: 01/01/1970
Pagine: 120
ISBN-10: 8830104329
ISBN-13: 978-8830104327
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Il capitale amoroso. Manifesto per un eros politico e rivoluzionario

Informazioni sull'autore