Chiara Ferragni presenta il libro di Marina Di Guardo, scrittrice e… sua mamma

Marina di Guardo è la mamma scrittrice di Chiara Ferragni: ecco cosa sapere dei suoi libri, le sue esperienze e la sua meravigliosa famiglia con tre giovani donne in carriera.

Chiara Ferragni sta promuovendo su Instagram, tra i suoi aggiornamenti e le stories, il nuovo libro di sua madre, Marina Di Guardo. Il romanzo, un thriller, si intitola Nella buona e nella cattiva sorte, ed è uscito per i tipi di Mondadori: già immaginiamo le tre figlie Ferragni, Chiara, Valentina e Francesca, alle prese con la lettura, dato che come ha dichiarato mamma Marina in un’intervista al Giornale, le tre giovani sono le prime tre lettrici di ogni suo lavoro: sono loro che danno opinioni e anche il via alla stampa per la scrittrice.

Oggi – scrive Chiara su Instagram – è uscito il nuovo romanzo di mia mamma Marina Di Guardo “Nella buona e nella cattiva sorte”, un thriller che vi lascerà con il fiato sospeso. Potete ordinarlo su Amazon al link nelle stories o trovarlo nelle librerie. Buona lettura e forza mami.

Chi è Marina Di Guardo? Classe 1961, genitori di origini siciliane che si trasferirono in Piemonte per lavoro, oggi la scrittrice vive a Cremona, che talvolta ha dato l’ambientazione ai suoi libri. Il primo romanzo l’ha scritto nel 2012, L’inganno della seduzione, per una piccola casa editrice, Nulla Die, che, come in varie interviste afferma l’autrice, ha voluto credere in lei. Oggi siamo giunti a 7 romanzi pubblicati, tra cui 2 in e-book (e uno di essi, scritto nel 2016, sorprendentemente parla di una pandemia). La sua passione però è nata molto prima.

In terza media – ha detto ancora al Giornale – hanno letto il mio tema davanti a tutta la classe: ho sentito l’emozione che danno le parole e ho pensato che fosse la cosa che amavo di più. Però poi ho seguito questa passione in modo discontinuo, privato.

"Unposted", quello che Chiara Ferragni non ha mai postato e che avremmo voluto vedere

E quindi meno di una decina di anni fa, la mamma di Chiara Ferragni ha iniziato a pubblicare sulla scorta di un filone che in Italia presenta diversi autori e diversi estimatori. Molti scrittori di thriller cercano di realizzare storie seriali, ma Di Guardo no, è un filone narrativo che non le interessa.

Non amo le storie seriali – ha commentato durante un’intervista a ThrillerNord – Le trovo noiose, deludenti, ripetitive. Mi piace l’idea di raccogliere la sfida ogni volta e cimentarmi con trame, personaggi, tematiche nuove. Diversi lettori affezionati ai personaggi dei miei romanzi mi hanno chiesto se avessi pensato a un sequel, per il momento ho sempre risposto negativamente. Ma chissà, mai dire mai.

Tra gli interessi per Marina Di Guardo ci sono naturalmente i libri e la creatività che essi comportano, ma anche la psicologia. Lei stessa è stata in analisi per diversi anni e pensa di aver appreso qualcosa di importante sul modo in cui si può scendere in profondità nell’animo umano: questa dote le è fondamentale per costruire dei personaggi verosimili. E nelle sue storie non mancano donne che cercano di risollevarsi da una violenza (anche in maniera negativa, come un personaggio che diventa una serial killer per vendicare la madre).

Ho avuto amiche – ha spiegato al Giornale – che hanno vissuto storie difficili e hanno subito violenza, sia fisica sia psicologica. Entrambe devastanti. E poi ero indignata: basta aprire un giornale o accendere la televisione per sentire casi di donne uccise, sfregiate, violentate. Volevo dare uno spunto, e anche un senso di sana rabbia.

Ha ragione Chiara Ferragni: “Ci sono due tipi di mamme”

Saremmo ipocriti a dirvi che i libri sono la sola ragione per cui Marina Di Guardo è celebre, dato che la donna è molto nota appunto per essere la mamma delle Ferragni. Sulle quali ha investito moltissimo in termini di educazione, soprattutto di genere: da bambina, in un tempo che ci sembra lontanissimo ma è solo pochi decenni fa, l’essere femmina ha significato per mamma Marina valere meno di un maschio.

In famiglia servono attenzione e rispetto – ha confessato ancora al Giornale – Una bambina deve sentire l’importanza di quello che è, della sua unicità. […] I miei genitori, e soprattutto mio padre, davano poca importanza a me, perché ero femmina. […] Mi sono sentita una bambina invisibile. Quella al traino, incolore. Ero quella che alla fine, se non riusciva, pazienza. Ho pensato che con le mie figlie avrei dovuto fare il contrario.

Nella buona e nella cattiva sorte di Marina Di Guardo

Nella buona e nella cattiva sorte di Marina Di Guardo

Una storia di violenza domestica che si trasforma in un thriller: il romanzo parla di una donna che, sposata con un uomo violento, scappa dalla città ma viene ritrovata e non bastano i sostegni trovati nel suo viaggio.
17 € su Amazon
18 € risparmi 1 €
La memoria dei corpi di Marina Di Guardo

La memoria dei corpi di Marina Di Guardo

Un uomo adulto ha come unica compagnia la colf che l'ha cresciuto come un figlio: quando questi incontra una donna che sembra comprenderlo, la domestica scompare nel nulla.
17 € su Amazon
18 € risparmi 1 €
Com'è giusto che sia di Marina Di Guardo

Com'è giusto che sia di Marina Di Guardo

Una donna che ha visto e subito violenze fin da piccola decide di diventare la vendicatrice di altre donne come lei, finché non incontra un uomo che, in modo analogo, ha dovuto affrontare molte difficoltà.
17 € su Amazon
18 € risparmi 1 €
Non mi spezzi le ali di Marina Di Guardo

Non mi spezzi le ali di Marina Di Guardo

È la storia di un ginecologo che sviluppa una relazione con una sua ex paziente che ha perso la sua bambina forse per una sua negligenza medica: ma a un certo punto riemergono inquietanti verità dal passato.
13 € su Amazon
20 € risparmi 7 €
Bambole gemelle di Marina Di Guardo

Bambole gemelle di Marina Di Guardo

È la storia di una donna la cui sorella gemella è scomparsa nel nulla: dopo alcuni anni la donna torna sui luoghi della sua infanzia in famiglia, consapevole di una connessione con la sorella.
2 € su Amazon
L'inganno della seduzione di Marina Di Guardo

L'inganno della seduzione di Marina Di Guardo

Il romanzo parla di un incontro inatteso tra due persone in Sicilia, che avrà un epilogo inatteso: queste due persone coltiveranno una grande amicizia, scoprendo le cose in comune.
19 € su Amazon
20 € risparmi 1 €
Frozen bodies (The Tube Exposed) di Marina Di Guardo

Frozen bodies (The Tube Exposed) di Marina Di Guardo

È un romanzo apocalittico in cui il pianeta è esposto a una pandemia e solo un vaccino potrebbe salvare l'intera umanità dall'inevitabile sterminio.
1 € su Amazon
La discussione continua nel gruppo privato!