Bullet journal: molto più di un'agenda, ma un metodo che riprogramma la vita

Un metodo efficace e intuitivo di organizzare gli impegni e programmare il proprio tempo. Una volta imparato il procedimento, il bullet journal può essere un aiuto importante per avere più controllo sulla propria vita.

Organizzare la propria vita non è sempre facile, così come destreggiarsi tra i vari e spesso molti impegni. Non tutti hanno bisogno di pianificare le giornate e i mesi, e c’è chi anche ricorda tutto senza il bisogno di post-it e note sul telefono. Ma per chi invece sente la necessità di un aiuto per organizzare al meglio gli eventi, non perdere di vista scadenze importanti e pianificare il lavoro, il bullet journal è la soluzione ideale.

Vediamo meglio di cosa si tratta e da dove nasce.

Cos’è un bullet journal?

Il bullet journal è a metà strada tra un semplice taccuino, un’agenda e un diario personale. La particolarità del bullet journal è che, al contrario di un’agenda già divisa in giorni e mesi, presenta le pagine vuote. Sarà compito del proprietario riempirle con un metodo ben preciso.

È nato sostanzialmente come un sistema per organizzare e pianificare le cose da fare. Che siano compiti o adempimenti lavorativi, incontri sociali, eventi importanti, annotazioni e pensieri da ricordare, così come scadenze finanziarie o burocratiche.

Tutte queste attività impegnano la mente e il tempo in maniera spesso stressante, sia per chi ama l’organizzazione dettagliata, sia per chi non riesce a pianificare in maniera efficace e vuole un metodo intuitivo e personalizzabile. Il bullet journal sembra essere sempre più apprezzato e utilizzato proprio perché permette una pianificazione flessibile.

Inoltre, funge non tanto da allarme di cose da fare che mette più angoscia invece che diminuirla. Ma da luogo in cui annotare tutto quello che si vuole o dovrebbe fare, dando la possibilità di non perdersi nulla, ma anche di posticipare ciò che non si è riusciti a fare, dare priorità alle cose più urgenti, e avere una visione completa delle cose da fare.

Questo dà la sensazione di avere più controllo sulla propria vita, cosa che risulta già benefica di per sé, anche se poi non si riesce a stare al passo con tutto in maniera perfetta e ultra efficiente.

Come vedremo nel prossimo paragrafo, il sistema del bullet journal è nato da un’idea di Ryder Carroll, secondo cui questo sistema “Track the past, organize the present and plan for the future“, ovvero tiene traccia del passato, organizza il presente e pianifica il futuro, in modo che la propria vita non sia più in balia degli eventi.

Agende 2022, le tipologie e le migliori da acquistare

La storia dei bullet journal

Bullet journal
Fonte: NewYorker.com

Il bullet journal sta avendo successo soprattutto negli ultimi anni, quando in realtà la sua storia nasce quasi 10 anni fa. La prima volta che se ne è parlato pubblicamente è stato infatti nel 2013, quando il creatore Ryder Carroll ha iniziato, spinto da un amico, a condividere il suo metodo online. Ryder Carroll è di New York e soffre fin da piccolo di Sindrome da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD).

Alla fine degli anni ’90, durante il college, ha avuto inizio la sua ricerca di un metodo che potesse semplificare la sua vita scolastica e organizzare al meglio lezioni, impegni sociali e altro. Dopo diverse prove e anni, ha messo a punto il sistema del bullet journal, così chiamato perché utilizza elenchi puntati abbreviati.

Ciò che ha ispirato Ryder è stata la sua passione per lo scrapbooking, ma anche per il suo lavoro come designer di siti web e app, un settore che necessita organizzazione, pianificazione e precisione. Fin da subito, questo metodo ha attirato grande attenzione sui social media.

Tanto che nel 2017 Carroll ha tenuto un discorso su TedX, mentre nel 2018 è uscito il suo libro che descrive in maniera completa come creare il proprio bullet journal personale.

Il metodo Bullet Journal. Tieni traccia del passato, ordina il presente, progetta il futuro

Il metodo Bullet Journal. Tieni traccia del passato, ordina il presente, progetta il futuro

La guida ufficiale al Bullet Journal
Il libro scritto da Ryder Carroll, che descrive e insegna il metodo del Bullet Journal, direttamente dal suo ideatore. Una guida che fa comprendere da dove è nata l'idea e la necessità di creare un sistema per organizzare il tempo in maniera efficace ed efficiente.
11 € su Amazon
12 € risparmi 1 €

Cosa mettere in un bullet journal?

Per realizzare un bullet journal efficace, è necessario seguire alcuni punti chiave. All’inizio può sembrare una pratica un po’ complicata e lunga. Ma superata la difficoltà iniziale, una volta impostato il diario, risulterà semplice e immediato.

Sul sito ufficiale del Bullet Journal è presente un video tutorial spiegato da Carroll in persona, che permette di imparare la tecnica. Il bullet journal è composto da quattro elementi principali: l’indice, il registro futuro, il diario mensile e il diario giornaliero.

Bisogna iniziare scrivendo quindi “Indice” in alto alle due pagine iniziali. Sulle pagine vuote successive invece si crea il “Registro futuro“, che viene impostato per mesi. Si può fare una divisione di 3, 6 mesi oppure l’intero anno, suddividendo le pagine in più linee, e scrivendo in ogni casella ottenuta il mese di riferimento. Una volta fatto, si aggiungono i numeri alle pagine, partendo dall’1, e si aggiunge il registro futuro all’indice, scrivendo le pagine di riferimento.

Passare quindi al prossimo paio di pagine vuote disponibile, per realizzare il diario mensile. In alto alle pagine si scrive il mese, utilizzando una coppia di pagine per ogni mese. La pagina a sinistra funge da calendario mensile dove vanno scritti i numeri del mese, seguiti dal giorno della settimana. Nella pagina destra invece verrà scritta la lista di cose da fare in quel mese in elenco puntato. Anche in questo caso, assegnare il numero alle pagine e riportarle nell’indice.

Infine al diario giornaliero: in una pagina vuota scrivere in alto la data e appuntare di seguito gli impegni giornalieri. Carroll suddivide le attività in 3 categorie: i compiti, indicati da un punto, gli eventi indicati da un cerchiolino e le note, segnalate da un trattino. Nel caso di un compito importante o urgente, va segnalato con un asterisco.

Si tratta della registrazione rapida, il fulcro del bullet journal. Una volta terminato il lavoro, si prepara il mese successivo, si guardano i compiti giornalieri e si segnano con una “X” quelli effettivamente svolti. In questa fase si può fare una ricognizione, eliminando con una riga i compiti non più necessari, oppure segnando con una freccina quelli che si possono posticipare. Queste voci vanno poi copiate nel mese successivo.

4 bullet journal da acquistare online

Tenere un bullet journal può essere un grande aiuto e apportare benefici nella propria vita, e questo è il motivo del successo del metodo. Pertanto, non è difficile trovare, specialmente online, tanti tipi di agende realizzate per poter scrivere il proprio bullet journal.

Dai taccuini neri classici sempre efficaci, a quelli con copertine più accattivanti o impostazioni che aiutano già a partire col proprio diario puntato. Vediamo 4 bullet journal disponibili su Amazon, per tutti i gusti.

Il più completo
Pentel Bullet Journal Set

Pentel Bullet Journal Set

Ideale per iniziare
Un set completo di agenda a trama puntata, penne di diversi colori e guida che spiega il metodo del bullet journal. Ideale per chi vuole creare un diario efficace, con colori diversi a seconda degli impegni e delle annotazioni.
23 € su Amazon
28 € risparmi 5 €
Pro
  • Il set contiene, oltre all'agenda, prodotti per preparare il journal
  • Presente anche una guida
  • Copertina di cuoio, resistente
Contro
  • Non adatto a chi vuole un'agenda completamente bianca e senza decorazioni
  • I colori presenti nel set potrebbero risultare leggeri
Scelto da Amazon
Bullet Journal- Quaderno Punteggiato con Copertina Rigida

Bullet Journal- Quaderno Punteggiato con Copertina Rigida

Il miglior recensito
Design professionale e classico, il bullet journal di Arfan è composto da 4 pagine di indice, 124 pagine numerate, tasca interna, 2 segnalibri, con cordino elastico e adesivi per etichettare. Un taccuino portatile, ideale per avere sempre con sé un'agenda a ricordare tutti gli impegni e le scadenze.
8 € su Amazon
10 € risparmi 2 €
Pro
  • Semplice e classico
  • Ha la copertina rigida
  • È portatile
Contro
  • Con colori forti, l'inchiostro si vede nel retro della pagina
  • Non adatto a chi vuole un diario più grande, date le dimensioni ridotte
Climate Pledge Friendly
Grupo Erik - Bullet Journal Harry Potter Glasses

Grupo Erik - Bullet Journal Harry Potter Glasses

Il più simpatico
Un bullet journal dedicato a Harry Potter. Della stessa collezione sono disponibili di Friends, Il Signore degli Anelli, Captain America e Rick&Morty.
7 € su Amazon
Pro
  • Originale e simpatico
  • Copertina rigida e disegni ben fatti
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
Contro
  • Anelli un po' grossi, possono dar fastidio
  • Pagine sottili
5 stelle su Amazon
Diario punteggiato di Scribbles That Matter

Diario punteggiato di Scribbles That Matter

Comodo e semplice
The Iconic Journal di Scribble che Matters è un sistema organizzativo e creativo. Ideale per appuntare qualsiasi obiettivo, nota, evento o pensiero.
15 € su Amazon
Pro
  • Precompilato per aiutare ad iniziare
  • Di ottima qualità
  • Belle le copertine
Contro
  • Ha meno pagine rispetto ad altri prodotti
La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!