diredonna network
logo
Stai leggendo: Leggere Prima di Andare a Dormire fa Sognare (e Non Solo)

Elsa Morante: l'artista, la femminista e quei giochi erotici con Luchino Visconti

Sibilla Aleramo, la violenza a 15 anni e quell'amore furibondo che portò lui alla pazzia

Bianca Pitzorno, la scrittrice per bambini che non volle figli: "Meglio essere zia"

Le mamme ribelli non hanno paura

Più Intelligenti ed Empatici: Due Motivi in Più per Leggere!

13 libri da leggere ai vostri bambini dai 3 ai 5 anni (più uno per voi)

"Diana ossessionata da Camilla, la minacciava": le rivelazioni choc in un libro

Senza volto

Federico Moccia racconta "Tre volte te": "Ascoltare l'amore non ci stanca mai"

Meglio il libro o... la serie tv? Ecco 15 fiction ispirate a romanzi

Leggere Prima di Andare a Dormire fa Sognare (e Non Solo)

Leggere un romanzo è sempre una cosa buona, da fare anche prima di addormentarsi. In questo modo otterremo molti benefici.
Fonte: web
Fonte: web

Ogni sera andate a letto presto e dormite tante ore, eppure la mattina vi sentite terribilmente stanche?

Perché prima di spegnere la luce e addormentarvi non provate a leggere qualche pagina di un buon libro?

Basta una mezz’ora, nella quale perdervi nel mondo di qualcun altro, nella quale emozionarvi, commuovervi o divertirvi.

Una mezz’ora nella quale interagire con personaggi di fantasia, che vi insegneranno a interagire con le persone reali, perché un libro ha sempre qualcosa da insegnare sulle persone, sulle loro aspirazioni e sui loro comportamenti.

Una mezz’ora nella quale lasciarvi cullare dalle parole e lasciarvi rapire da una storia che può rendervi una persona migliore, più solidale e empatica verso gli altri, perché leggere ci porta ad entrare nella mente di un personaggio e a comprenderlo, e poi a fare questo con le persone.

Una mezz’ora nella quale rilassarvi e calmarvi, perché vi allontana dalle preoccupazioni e dai problemi: in questo modo riuscirete ad addormentarvi con più facilità e farete bei sogni.

Insomma: prima di andare a letto, invece di guardare l’ennesimo programma televisivo, prendete in mano un bel romanzo!

E ricordate di mettere il segno alla pagina dove siete arrivati, magari con uno di questi segnalibri: