Bianca Pitzorno: 'Senza indipendenza economica una donna non è davvero libera' - Roba da Donne

Bianca Pitzorno: "Senza indipendenza economica una donna non è davvero libera"

Sintesi di una lunga chiacchierata con la scrittrice Bianca Pitzorno su femminismo, emancipazione femminile, liberazione sessuale e futuro delle donne.

Next video

"Non sarò mai la brava moglie di nessuno": la ribellione nel suicidio di Evelyn

Clear

L’incontro con Bianca Pitzorno è stato burrascoso.
Meditavo da tempo di contattarla, dopo aver ascoltato alcune sue interviste e, soprattutto, dopo aver finito di leggere i suoi due libri più recenti – Il sogno della macchina da cucire e La vita sessuale dei nostri antenati -, per parlare di femminismo ed emancipazione femminile.

Di fatto, è stata lei a contattarmi per prima nel modo in cui non avrei mai voluto.
“Da Bianca Pitzorno, protesta” è l’oggetto mail che mi sono trovata davanti un giorno aprendo la mia casella e-mail.
Non era uno scherzo, no. Era proprio la famosa scrittrice a scrivermi, furibonda e, aggiungo subito, a ragione, per un articolo che parlava di lei, comparso qualche settimana prima su Roba da Donne.

L’oggetto della “protesta” era la definizione con cui era stata citata, seppure con ammirazione, dalla nostra collaboratrice: “scrittrice per bambini”;

da quasi vent’anni non mi rivolgo più a quel tipo di pubblico

nonché il fatto di aver ripreso e prese per buone le parole riportate da un noto quotidiano italiano che, da una lunga conversazione, aveva estratto solo pochi stralci che si concentravano di fatto sulla scelta (evidentemente anomala secondo la giornalista) di una scrittrice per bambini di non avere figli.

In realtà, da questo misunderstanding è nato, io credo, un bel carteggio digitale, prima, e una piacevolissima e lunga chiacchierata nella casa milanese della scrittrice, di cui questo video è la sintesi, poi.

Da parte nostra ha giocato sicuramente la buona fede, al di là della superficialità di aver creduto alla fondatezza delle parole di un quotidiano ritenuto autorevole, con cui sono seguite le scuse; nonché, io credo, il nostro interesse alla questione della non-maternità come a) diritto; b) scelta normale e legittima, che non deve ogni volta essere giustificata.

A mio favore deve aver pesato anche il fatto che, in un panorama di lettrici affezionate cresciute con i libri di Bianca Pitzorno, per cui lei in qualche modo è restata la “scrittrice per bambini” (tra queste anche la nostra collaboratrice caduta in errore, nonostante le buone intenzioni), la sottoscritta non ha mai letto nella sua infanzia nessuno dei suoi libri.

Non è stata una scelta. Semplicemente sono cresciuta in una casa con pochi libri, in cui le favole erano le solite – da Cenerentola a Pinocchio – e mancava ogni consapevolezza letteraria contemporanea, che ho sviluppato in seguito da lettrice accanita che da subito mi sono dimostrata.

Quindi per me Bianca Pitzorno è soprattutto la scrittrice attuale, che nei suoi scritti non ha paura a parlare di sesso e maschilismo, per accompagnare il lettore nella detonazione di quegli stereotipi e cliché che questa donna ha visto trasformarsi e che ha contribuito a minare con le sue lotte giovanili e in età matura.

Con queste premesse è stato bello incontrarsi, a casa di Bianca, a parlare di femminismo, emancipazione e del futuro delle donne.
Ne sono tornata anche con un suo libro per bambini – il mio primo libro per bambini di Bianca Pitzorno -, ma dire che è mio è un errore. Bianca l’ha regalato e dedicato a mio figlio, che ha 4 anni.

Tra i libri di Bianca Pitzorno segnaliamo:

La vita sessuale dei nostri antenati: Spiegata a mia cugina Lauretta che vuol credersi nata per partenogenesi

La vita sessuale dei nostri antenati: Spiegata a mia cugina Lauretta che vuol credersi nata per partenogenesi

Come spiegare alla cugina Lauretta come si è venuti al mondo?
7 € su Amazon
Il sogno della macchina da cucire

Il sogno della macchina da cucire

La storia di una sartina di fine '800 è la "scusa" per parlare di diritti alla libertà, al lavoro, alla felicità.
15 € su Amazon
16 € risparmi 1 €
La bambina col falcone

La bambina col falcone

La tredicenne Costanza vuole unirsi ai pellegrini che partono per riconquistare il Santo Sepolcro, ma è il destino a scegliere il viaggio...
11 € su Amazon
12 € risparmi 1 €
Streghetta mia

Streghetta mia

Asdrubale deve per forza sposare una strega per ereditare la fortuna del prozio. Ma le streghe esistono ancora?
10 € su Amazon
11 € risparmi 1 €
L'incredibile storia di Lavinia

L'incredibile storia di Lavinia

Lavinia è una piccola fiammiferaia sola al mondo che rischia di morire di fame e di freddo. Ma a salvarla arriva una fata che le regala un anello magico... In taxi.
10 € su Amazon
11 € risparmi 1 €
Ascolta il mio cuore. Oscar Junior

Ascolta il mio cuore. Oscar Junior

Elisa, Prisca, Rosalba conducono la loro personale lotta contro l'ingiustizia. Dagli 11 anni in su
10 € su Amazon
11 € risparmi 1 €
La casa sull'albero. Oscar Junior

La casa sull'albero. Oscar Junior

Tutti i bimbi sognano una casa sull'albero. Ma non tutti possono davvero viverci, come Aglaia.
9 € su Amazon
Polissena del Porcello. Oscar Junior

Polissena del Porcello. Oscar Junior

Polissena scopre di essere una trovatella... Ma è davvero così, oppure è una principessa?
9 € su Amazon
10 € risparmi 1 €
Il manuale del giovane scrittore creativo

Il manuale del giovane scrittore creativo

A fare da guida agli aspiranti giovani scrittori creativi, c'è Prisca Puntoni, la scrittrice in erba di Ascolta il mio cuore.
9 € su Amazon

A questo link trovate tutti i libri più famosi della scrittrice sarda.

La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...
  • Le interviste di RDD