Consigliato a

Chi capisce che il primo modo per cambiare le cose, nella parità di genere, è cambiare il linguaggio.

Il nostro voto

Recensione e trama

Michela Murgia da anni parla di femminismo e di diritti delle donne, e lo fa con una penna arguta e una straordinaria capacità analitica e di riflessione; lo fa anche Stai zitta e altre nove frasi che non vogliamo sentire più, edito da Einaudi e in uscita il 2 marzo, in cui compie un percorso estremamente razionale, e per certi versi desolante, attraverso il linguaggio, e le parole che, ancora oggi, feriscono le donne.

Stai zitta e altre nove frasi che non vogliamo sentire più

Stai zitta e altre nove frasi che non vogliamo sentire più

Michela Murgia, con la lucidità e la capacità di analisi che caratterizzano la sua scrittura, si avventura nei più banali stereotipi maschilisti che rendono difficili la vita delle donne, e che passano anche dal linguaggio.
12 € su Amazon
13 € risparmi 1 €

Perché si muore anche di linguaggio, ed è una morte civile, sociale, quella che fa sparire le donne dai luoghi pubblici, dalle professioni, dai dibattiti; proprio lei ne parla, lei che, dopo la (giusta) polemica di Valeria Parrella alla finale dello Strega 2020 parlò di “minchiarimento“, giocando sul termine inglese mansplaining.

Se ci tocca spiegare il mansplaining (o minchiarimento) agli uomini

Il pregiudizio toglie la possibilità alle donne di essere loro stesse, e le costringe a essere continuamente subordinate a logiche paternaliste o maschiliste sostenute da un impianto anche verbale, oltre che culturale; e questo accade ogni volta che qualcuno giudica “stupido” chiamare una donna “avvocata, architetta, ministra”, giustificandosi con il fatto che, altrimenti, dovremmo dire anche “farmacisto”, trascurando l’evidente differenza che sussiste tra gli esempi, e che rende assurdo il paragone. Ma accade anche quando, presentandovi (e questo vale anche per i media) antepongono il fatto che siate madri alla carriera che avete. Accade soprattutto quando cercano di mettervi a tacere, dicendo che dovete calmarvi, che se avete il ciclo dovete stare a casa, che dovete sorridere, che dovete stare zitte.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!

Dettagli

Genere: Saggi
Prezzo Listino: 12,35
Editore: Einaudi
Collana: ND
Data Pubblicazione: 03/02/2021
Pagine: 128
ISBN-10: 8806249185
ISBN-13: 978-8806249182
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Stai zitta e altre nove frasi che non vogliamo sentire più

Informazioni sull'autore

  • Michela Murgia