Sarah, Trama e Recensione - Roba da Donne

Sarah

Nel segno di A sangue freddo di Truman Capote e de L’avversario di Emmanuel Carrère, Sarah è un romanzo verità ambizioso e spietato, dallo stile insieme lirico e
tagliente, che alla precisa ricostruzione di ciò che è accaduto – e, piuttosto, di ciò che è
stato deliberatamente taciuto – unisce una riflessione sul male e sulla sua
spettacolarizzazione, sulle conseguenze delle proprie azioni e su quanto siamo disposti a
sacrificare per le persone che amiamo.

Fandango

Consigliato a

Chi ama la cronaca raccontata con tinte pulp quasi romanzesche.

Il nostro voto

Recensione e trama

26 agosto 2010, Avetrana, provincia di Taranto. La quindicenne Sarah Scazzi, studentessa al secondo anno dell’istituto alberghiero, scompare. Svanita nel nulla, dopo essere uscita di casa per andare dalla cugina-amica Sabrina Misseri. Bionda, timida, molto bella, la giovane Sarah fa perdere le sue tracce per mesi, mentre l’Italia segue con il fiato sospeso la vicenda, ascolta le parole della mamma Concetta, in lacrime, il racconto di Sabrina e di sua madre, Cosima Serrano (sorella di Concetta) e aspetta sviluppi positivi.

Sarah - La ragazza di Avetrana

Sarah - La ragazza di Avetrana

Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni si ritrovano dopo Nella setta del 2018 per raccontare il delitto di Avetrana e l'omicidio della quindicenne Sarah Scazzi.
17 € su Amazon
18 € risparmi 1 €

L’epilogo, che tutti conosciamo, è invece diverso: il 6 ottobre Michele Misseri, zio di Sarah e padre di Sabrina, confessa, al termine di un interrogatorio durato circa nove ore, di aver strangolato la nipote dopo un tentativo di stupro, e di averne nascosto il cadavere in un pozzo di raccolta delle acque sito in Contrada Mosca, nelle campagne di Avetrana. Proprio quello, in effetti, è il luogo in cui il corpo senza vita della quindicenne viene ritrovato, ed è la stessa Concetta Serrano a darne notizia in diretta tv, nel corso della trasmissione Chi l’ha visto?, concludendo di fatto non solo le indagini, ma anche le speranze degli italiani che auspicavano una fine positiva.

Ancor più atroce  la scoperta della verità, perché a essere accusate dell’omcidio della giovane Sarah saranno proprio Sabrina e la zia Cosima, mentre a Misseri verrà imputato solo l’occultamento di cadavere. Il processo, apertosi nel 2012, terminerà il 20 aprile 2013 con la decisione della Corte d’assise di Taranto di condannare all’ergasotolo Sabrina Misseri e Cosima Serrano per l’omicidio, e a 8 anni per concorso in soppressione di cadavere.

Il delitto di Avetrana ha portato allo scoperto una terribile storia di gelosie fra cugine – Sabrina, ossessionata da un ragazzo, Ivano Russo, sarebbe stata estremamente gelosa di Sarah – di rancori familiari, di bugie e di vere e proprie faide che lo hanno reso, a tutti gli effetti, un clamoroso caso mediatico sulla scia dei grandi casi di cronaca americani. Oggi gli autori Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni ripercorrono e ricostruiscono passo passo le tappe fondamentali di quella vicenda, con un ritmo pulp e serrato che ci porterà nei meandri più oscuri e inesplorati di un terribile fatto di “nera”.

Piccinni e Gazzanni si ritrovano dopo Nella setta, pubblicato nel 2018, un incredibile viaggio nel mondo settario italiano, e costruiscono un saggio-documentario avvincente che uscirà in libreria e in e-book il 16 luglio, ma già disponibile in pre order sulle principali piattaforme online.

La discussione continua nel gruppo privato!

Dettagli

Genere: Giornalismo
Prezzo Listino: 18,00
Editore: Fandango
Collana: ND
Data Pubblicazione: 01/01/1970
Pagine: 320
ISBN-10: 8860446686
ISBN-13: 978-8860446688
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Sarah - La ragazza di Avetrana

Informazioni sugli autori