logo
Stai leggendo: Non è un lavoro per vecchi

Non è un lavoro per vecchi

Non è un lavoro per vecchi

Consigliato a ...

Chi ha seguito l'ascesa di Riccardo e di Chiara Ferragni e vuole trovare davvero le motivazioni per inseguire i propri sogni.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Recensione e trama

Mentre la sua ex fidanzata, rimasta però collega di lavoro, Chiara Ferragni, è diventata mamma per la prima volta del piccolo Leone, Riccardo Pozzoli esce con un libro che racconta la sua scalata verso il successo imprenditoriale e il successo professionale, raggiunto a poco più di trent’anni.

Fresco di matrimonio, celebrato a gennaio con la bellissima modella francese Gabrielle Caunesil, cui è legato da circa un anno, lo startupper che ha trovato la sua fortuna, come Chiara, negli States si è cimentato dunque per la prima volta nei panni di scrittore, con una bio che è anche una guida per tutti i giovani che sognano di ripercorrere i suoi passi, e un titolo che non è una provocazione per le vecchie generazioni, ma semmai una presa di consapevolezza forte e chiara sul tipo di approccio che occorre riservare a questo tipo di nuove professioni, se si vuole emergere.

Approccio che, come lui stesso nel libo tende a sottolineare, non dipende dalla questione anagrafica ma semmai mentale.

Essere vecchi non è una questione anagrafica: vecchio è chi non vuole mettersi in gioco, chi non scommette su se stesso, chi ha paura di cambiare idea.

Si parte da Riccardo, ventitreenne che fa uno stage presso l’ufficio marketing di un’azienda a Chicago, e che una sera decide di acquistare da un provider americano il dominio su cui la sua fidanzata di allora, Chiara Ferragni, pubblicherà il primo post di The Blonde Salad.

Passano appena tre anni e non solo il blog fattura 10 milioni di euro, ma i due sono invitati a presentare la loro esperienza agli studenti di Harvard.

È l’inizio di un’ascesa inarrestabile che porterà entrambi a costruire un’impresa con un fatturato da milioni di euro, un progetto innovativo che è stato tra i primi a rivoluzione il mondo del lavoro e, soprattutto, il modo di intendere il lavoro, riuscendo a far comprendere l’immenso guadagno potenziale che poteva derivare dallo sfruttare il fashion system, cambiandone anche le regole. Adesso, a trent’anni passati da poco, Riccardo Pozzoli ha alle spalle una serie di iniziative imprenditoriali nel campo della moda, dei social e della ristorazione.

La sua è, in fondo, una storia di coraggio, creatività e passione, che risponde pienamente allo stile lavorativo contemporaneo, dove i giovani, spesso per necessità, devono “arrangiarsi”, inventandosi anche nuove professioni. Riccardo, con Chiara, possono indubbiamente essere definiti i precursori di un genere che oggi in molti cercano di imitare, spesso senza raggiungere risultati apprezzabili, e di tutta la serie di fashion blogger, startupper e influencer che sfruttano i social cavalcando proprio l’onda da loro lanciata.
Grazie a lui nel libro scopriamo chi è, davvero, uno startupper, come è possibile trasformare un sogno in un’idea precisa, e un’idea in un’azienda. E anche, perché no, come ripartire da zero quando affrontiamo l’inevitabile fallimento.

Non è un lavoro per vecchi è stato pubblicato il 20 marzo 2018 da De Agostini, ed è disponibile su Amazon sia in versione Kindle che con copertina flessibile.

Laureato in Finanza alla Bocconi di Milano, Riccardo Pozzoli a ventitré anni ha fondato, insieme a Chiara Ferragni, il blog The Blonde Salad, uno dei più seguiti e influenti di sempre. Da allora ha creato altre startup nel campo della moda, della comunicazione e del food.

Dettagli

Prezzo Listino: EUR 6,99
Editore: De Agostini
Collana: ND
Data Pubblicazione: 20/03/2018
Pagine: 155
ISBN-10: ND
ISBN-13: ND
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Non è un lavoro per vecchi: Quando una passione diventa business