logo
Stai leggendo: Il figlio prediletto

Il figlio prediletto

Il figlio prediletto

Consigliato a ...

Intenso e delicato, Il figlio prediletto è un inno alla libertà personale e alla lotta contro i pregiudizi che tutti dovrebbero leggere per imparare a combattere davvero per l'amore e per i propri ideali.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Recensione e trama

Calabria, è una sera d’estate del 1970, e in un paesino della provincia Nunzio e Antonio, due ventenni, si amano in gran segreto da due mesi. La loro relazione amorosa si consuma principalmente nella vecchia Fiat del padre di Antonio, abbandonata in un parcheggio che non è frequentato da nessuno. La storia è troppe pericolosa perché si sappia, il pettegolezzo, il giudizio e l’infamia li aspettano proprio dietro l’angolo.

Ma, proprio in quella notte estiva, la coppia subisce un agguato: tre uomini incappucciati e armati trascinano Antonio fuori dall’auto, lo colpiscono fino a quando il giovane, come un moderno Cristo in croce, non giace a faccia in giù e a braccia aperte.

Nunzio Lo Cascio sparisce dal paese tre giorni più tardi, messo di corsa su un treno che da Reggio Calabria lo conduce lontano, a Londra. Il mondo, improvvisamente, gli ha rivelato la sua faccia più feroce e cattiva, quella dove non esiste parvenza di umanità e dove l’amore omosessuale è visto come un peccato mortale per cui il padre e i due fratelli devono punirlo “spezzandogli le ossa a una a una”.

Nunzio perde di colpo tutto quello che era stato il suo piccolo universo perfetto fino a quel momento, la fiducia negli uomini, la speranza di un futuro, la sua stessa identità. Di lui, promessa mancata del calcio, rimane soltanto la foto del campionato del ’69, appesa nella pescheria dei genitori, che lo ritrae con tutta la squadra sul campo dopo la vittoria.
Chi si interroga sulla vita di Nunzio, anni dopo, è sua nipote Annina, che sente un’affinità inspiegabile con quello zio mai conosciuto e improvvisamente sparito. Anche Annina deve combattere con un padre violento e prevaricatore, ma soprattutto con la stessa mentalità chiusa del paese, che non vede nella donna altro che una brava “femmina obbediente”. Proprio come Nunzio anche Annina scoprirà la dolorosa necessità di riprendersi il mondo, di lottare per ribellarsi ai pregiudizi e per la propria libertà. Fra i finalisti del Premio Strega 2018, Il figlio prediletto mette in luce, ancora una volta, tutto lo straordinario talento di Angela Nanetti nel documentare ogni fotogramma di una realtà sociale frammentata e composita, il cui fulcro sono, come spesso è accaduto nei suoi lavori, i ragazzi.

Dettagli

Prezzo Listino: 14,02
Editore: Neri Pozza
Collana: ND
Data Pubblicazione: 25/01/2018
Pagine: 232
ISBN-10: 8854514993
ISBN-13: 978-8854514997
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Il figlio prediletto