'Potrebbe essere tuo nonno': l'amore di María Kodama per Jorge Luis Borges - Roba da Donne

"Potrebbe essere tuo nonno": l'amore di María Kodama per Jorge Luis Borges

"Potrebbe essere tuo nonno": l'amore di María Kodama per Jorge Luis Borges
Fonte: Facebook / María Kodama - Página Oficial
Foto 1 di 8
Ingrandisci

“Ti posso dare la mia solitudine, le mie tenebre, la fame del mio cuore; cerco di allettarti con l’incertezza, il pericolo, la sconfitta.” Quando lesse per la prima volta queste parole, tratte da Two English Poems, María Kodama aveva solo cinque anni. Ancora non poteva sapere che l’uomo che aveva scritto quei versi, l’immenso Jorge Luis Borges, sarebbe diventato suo marito. Raccontare la loro storia non è semplice. In un’intervista a Repubblica di qualche tempo fa, fu proprio lei a ricordare come il loro amore sia stato osteggiato persino dalla sua famiglia.

Eravamo un po’ matti per l’epoca, nel senso che non avevamo pregiudizi. Mi telefonava ogni giorno e mia madre impazziva. Ripeteva che quel signore poteva essere mio nonno, che voleva ben altro.

La prima volta che lo vide, María Kodama era giovanissima, ma intravide subito in lui qualcosa che li univa.

I timidi si riconoscono come animali nella selva. Lo conobbi a una conferenza. Io sognavo di insegnare, ma ero timidissima. Vedendolo sul palco, cieco e impacciato, mi resi conto che anche lui lo era. Mi diede grande coraggio.

Le lettere di Montale a Irma Brandeis, amata per una vita senza averne il coraggio

La prima volta che si parlarono, invece, fu nel centro di Buenos Aires, appena fuori da una libreria.

Avevo 16 anni, mi propose di studiare inglese antico insieme. Ci riunivamo nei caffè, fino a quando sua madre disse che sarebbe stato meglio a casa loro. Cercavo di sentire le discussioni di politica che provenivano dal salotto, ma lui mi diceva di non perdermi dietro a quelle sciocchezze, che l’importante era nei libri.

Iniziò così la storia di due persone che continuarono a darsi del lei per il resto della loro vita, ma che erano di fatto inseparabili. Nel 1975 María diventò non solo la sua assistente personale, ma anche i suoi occhi, dato che lui aveva perso la vista già da vent’anni.

Sfogliate la gallery per continuare a leggere la storia di María Kodama…

Di seguito, un elenco dei titoli più importanti di Borges:

Finzioni

Finzioni

Tra metafisica e sogno, uno dei capolavori visionari di Borges.
9 € su Amazon
12 € risparmi 3 €
Il libro degli esseri immaginari

Il libro degli esseri immaginari

Borges ci accompagna per mano in uno zoo fantastico, dove gli animali nascono da una mente (e da una penna) geniale.
19 € su Amazon
20 € risparmi 1 €
Storia universale dell'infamia

Storia universale dell'infamia

Seguendo un metodo enciclopedico, Borges fa rivivere tutta la storia dell'umanità, usando però personaggi che si muovono tra verità e finzione.
9 € su Amazon
10 € risparmi 1 €
L'aleph

L'aleph

La raccolta di racconti più celebre di Borges, che ci accompagna per mano alla scoperta di un mondo visionario e colto.
9 € su Amazon
Libro di sogni

Libro di sogni

Dove finisce la letteratura, iniziano i sogni, o viceversa: Borges ci accompagna in un viaggio onirico, da cui non si vorrebbe più tornare indietro.
14 € su Amazon
15 € risparmi 1 €
  • Storie di Donne