diredonna network
logo
Stai leggendo: I giorni dell’eternità

Dorothy Parker: se suicidarsi fa male e mette in disordine, "tanto vale vivere..."

Option B di Sheryl Sandberg: "Come ritrovare la felicità anche dopo il dolore più grande"

Giovani, Carine e Bugiarde

Come scoprire il potere liberatorio del vaffanculo e sorridere alla vita

Tre volte te

Pomodori verdi fritti (al caffè di Whistle Stop)

Libri di cucina erotica e di giochi sexy tra i fornelli

La regina dei castelli di carta – Millenium Trilogy

La ragazza che giocava con il fuoco - Millenium Trilogy

Uomini che odiano le donne - Millenium Trilogy

I giorni dell'eternità

I giorni dell'eternità
I giorni dell'eternità
I giorni dell'eternità

Consigliato a ...

Chi ama i romanzi storici che spiegano l'attualità

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Recensione e trama

I giorni dell’eternità è il terzo e conclusivo episodio della trilogia di Ken Follet The Century.

In questo libro si ripercorre la storia del ‘900 attraverso le storie di cinque famiglie che vivono in diverse parte del globo (Russia, Germania, Usa, Inghilterra e Galles).

Un romanzo che ha come temi centrali la Guerra Fredda, i diritti dei neri, la caduta del Muro di Berlino, la guerra del Vietnam e giunge quasi ai giorni nostri.

Il racconto riparte qualche anno dopo la conclusione del libro precedente, con la ventinovenne Rebecca, insegnante di lingua Russa, che ha sposato Hans, un uomo che lei credeva essere un funzionario del Ministero di Giustizia tedesco, ma quando la donna comprende di essere stata, per anni, vittima di spionaggio dalla Stasi prende una decisione che porterà pesanti conseguenze nella sua famiglia.

In America, nel frattempo, George Jakes rinuncerà alla sua accattivante carriera legale per entrare a far parte del dipartimento di Giustizia di Robert Kennedy, partecipando in prima persona alla difficile lotta contro la segregazione razziale.

Cameron Dewar, nipote di un senatore del Congresso, si dà allo spionaggio, ma suo malgrado scoprirà solo che il mondo è estremamente più pericoloso di quanto lui stesso creda.

Dimka Dvorkin, giovane assistente di Nikita Chrushev, diventerà un personaggio di spicco proprio nel momento in cui gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica si ritrovano ai ferri corti.

Possiamo tranquillamente suddividere, in maniera simbolica, il libro in tre blocchi distinti.

Nella prima parte la tensione si taglia con la lama di un coltello e corrisponde alla fase iniziale della Guerra Fredda.

Nella seconda parte assistiamo allo scorrere di tutti gli avvenimenti più importanti degli anni ‘70/’80 e pare che non ci sia modo di creare i presupposti per la fine del silente conflitto.

Nella terza e ultima parte, dove cambia totalmente lo scenario, si aprono nuove prospettive per la rinascita da un lato e si avvieranno i conflitti che porteranno all’attuale situazione mondiale dall’altro.

In questo romanzo Follet riesce a mettere in evidenza, grazie alla sua scrittura ricca di informazioni reali, i limiti delle super potenze che vengono spesso erroneamente esaltate; è un libro in cui tutti possono riflettersi, dai più giovani che hanno studiato quella che è la storia  del Muro di Berlino, ai più grandi che invece non possono dimenticare gli anni delle restrizioni e dei conflitti.

Un racconto affascinante, che racconta avvenimenti il cui eco si fa ancora sentire ai giorni nostri e che dopo aver letto questo romanzo non ci sembreranno più gli stessi.

Dettagli

Prezzo Listino: EUR 25,00
Editore: Mondadori
Collana: The Century (3)
Data Pubblicazione: 16/09/2014
Pagine: 1220
ISBN-10: 8804643609
ISBN-13: 9788804643609
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: I giorni dell'eternità. The century trilogy: 3