diredonna network
logo
Stai leggendo: Dimmi che credi al destino

Tredici

Come scoprire il potere liberatorio del vaffanculo e sorridere alla vita

Tre volte te

Pomodori verdi fritti (al caffè di Whistle Stop)

Classici da leggere: se non ne hai letti almeno 7 non sai cosa ti sei perso

I love Tokyo

Libri di cucina erotica e di giochi sexy tra i fornelli

La regina dei castelli di carta – Millenium Trilogy

La ragazza che giocava con il fuoco - Millenium Trilogy

Uomini che odiano le donne - Millenium Trilogy

Dimmi che credi al destino

Dimmi che credi al destino
Dimmi che credi al destino
Dimmi che credi al destino

Consigliato a ...

Chi cerca una storia che parla di ricominciare.

Recensione e trama

Dimmi che credi al destino di Luca Bianchini è la storia di Ornella e della sua voglia di ricominciare, di una donna che nella vita è caduta tante volte e altrettante volte si è rialzata.

Ornella ha cinquantacinque anni, un matrimonio alle spalle (o forse no?) di cui parla a un signore anziano al parco e vive a Londra, accanto a Bernard, il vicino di casa che la conosce meglio di se stessa.

A Londra Ornella si dedica anima e corpo alla libreria in cui lavora, l’Italian Bookshop, ma il proprietario ha deciso di chiudere. Ma lei non ci sta perché è l’unico luogo dove si sente realizzata e così chiama in soccorso Patti, una milanese modaiola in attesa che una zia del marito passi a miglior vita per intascare l’eredità, la sua migliore amica, conosciuta in una clinica di disintossicazione. Le due insieme decidono di assumere Diego, un ragioniere napoletano dal cuore infranto, fuggito a Londra per rimetterlo in sesto.

Ma presto Ornella deve tornare in Italia e chiudere i conti con il passato, al capezzale dell’ex marito.

Dimmi che credi al destino è un libro che parla di come ricostruire la propria vita non sia semplice: avere ed accettare una seconda possibilità non è facile, soprattutto quando il passato che si ha alle spalle è difficile da dimenticare, ma quando si è sostenuti da un gruppo di persone, per quanto sgangherato, come Ornella, allora diventa fattibile.

Proprio questo gruppo di persone, che avrebbe potuto essere il punto forte del libro, perché variegato e soprattutto perché ispirato a persone vere, in quanto Ornella è un’amica dello scrittore, in realtà convince poco: troppo stereotipato e poco approfondito. La storia della libreria, che affascina e per la cui salvezza il libro è stato scritto, pare essere in sospeso, e in fondo è così.

La narrazione scorre veloce grazie all’ironia dell’autore e al piacevole contrasto che si crea tra un modo di ragionare tutto italiano e la realtà inglese.

Dettagli

Prezzo Listino: EUR 17,00
Editore: Mondadori
Collana: ND
Data Pubblicazione: 12/05/2015
Pagine: 262
ISBN-10: 8804650559
ISBN-13: 9788804650553
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Dimmi che credi al destino