logo
Galleria: Le ragazze di Gianni Rodari e le bambole come gioco ideale per casalinghe

Atalanta

Le ragazze di Gianni Rodari e le bambole come gioco ideale per casalinghe
Foto 2 di 8
x

Fonte: web

Nel libro Atalanta. Una fanciulla nella Grecia degli dei e degli eroi, uscito postumo nel 1982, Rodari si immerge per la prima volta nel mondo della mitologia greca raccontando la storia di un personaggio femminile, che incarna l’archetipo femminile per eccellenza della produzione Rodariana:  Atalanta è una femmina, che fin dalla nascita è rifiutata dal padre in quanto tale.

Abbandonata in un bosco, la piccola Atalanta viene salvata e allevata da un’orsa sotto lo sguardo vigile di Diana, la dea della caccia e, a tredici anni, parte da sola alla scoperta del mondo e degli esseri umani.

La sua abilità nella caccia la conduce alla reggia di Calidone, dove ferma con una freccia un mostruoso cinghiale, impresa in cui nessun uomo era riuscito, e vede morire ai suoi piedi il Principe Meleagro.

Dopo quell’episodio continua a viaggiare, a scoprire il mondo e compiere imprese straordinarie, diventando una giovane donna forte e coraggiosa, atleta conosciuta ovunque.

Proprio quando è convinta di essere immune all’amore, ne rimane vittima; ciononostante, detterà le sue condizioni per essere felice e coniugare al meglio le sue due anime, quella di donna che ha deciso di sposarsi e di fanciulla che vuole mantenere la propria autonomia.

Link per acquistare il libro.