diredonna network
logo
Stai leggendo: Torna Melissa P. con un nuovo libro

It

L'amore si fa strada

La fabbrica di cioccolato

10 Libri Che Faranno Di Te Una Persona Migliore

5 Libri Di Autrici Femminili Da Non Lasciarsi Scappare

5 Motivi Che Ti Faranno Capire Perchè Leggere È Indispensabile

Pastorale americana

Meglio il libro o... la serie tv? Ecco 15 fiction ispirate a romanzi

9 libri di cui uscirà il film nel 2017 da leggere prima di andare al cinema!

Olocausto: storie di 4 bambini vittime dei campi di concentramento

Torna Melissa P. con un nuovo libro

A 10 anni dal libro shock "100 colpi di spazzola" è tornata Melissa P. con un nuovo romanzo... e parla di Vendetta.
(foto:Web)

A 10 anni dall’uscita di “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire”, torna Melissa P. ora 27enne.

Fandango ha appena pubblicato il suo nuovo libro “La bugiarda!” in cui l’autrice torna a parlare di quel testo e di quel periodo, per cercare di chiudere definitivamente un periodo della sua vita e anche della letteratura, cercando di fare chiarezza sull’improvviso successo ottenuto.

Un libro senza sconti per nessuno e un appello: “Attenti a puntare l’indice contro le ragazzine”. Melissa Panarello, in un’intervista al quotidiano online Leggo.it, racconta di essersi sentita davvero incompresa e giudicata da adulti non curanti che lei fosse solo una ragazzina. Nell’adolescenza si può e si deve fallire. 

“C’è stata una profonda mancanza di compassione. D’altronde, è quello che vediamo oggi nella cronaca. Quando vengono fuori episodi con ragazzine, si finisce per puntare il dito contro di loro e non contro gli uomini che con loro vanno“. 

Secondo Melissa oggi il sesso non è più un modo per crescere e conoscersi, è diventato semplicemente merce di scambio.

(foto.Web)

“Di solito a parlare di adolescenza sono adulti, è lì l’errore. Io ero adolescente. Oggi quando mi chiedono di quel mondo non so come interpretarlo. Ogni generazione è diversa. Lo sbaglio che fanno spesso gli adulti è invidiare la giovinezza che non c’è più: può far scaturire violenza verso il mondo giovanile. Scrivere quel libro le è servito per liberarsi dal peso delle sue esperienze e capire chi era.

Melissa si sente una privilegiata perchè può fare ciò che più le piace, come l’astrologa per Grazia. Ora, scrivere di erotismo non le interessa più. 

Ho fatto tanti errori, ho subito fallimenti, pure professionali. Tutti potendo tornare indietro non rifaremmo certe scelte ma averle fatte ti permette di essere ciò che sei. Credo che l’errore sia bello. E poi meglio aver sbagliato a 17 anni che a 40. Da ragazzina ero molto più coraggiosa, oggi probabilmente da Costanzo mi sarei messa a piangere e sarei andata via. Lì ho incassato bene le accuse. Ora so come interfacciarmi con i media.

Nel suo futuro, da brava astrologa, prevede:
“Quando Giove va sulla Luna per una donna è sempre un momento di grande prosperità. A me succederà l’anno prossimo…”.