diredonna network
logo
Stai leggendo: Harlequin Mondadori lancia il suoi primi romanzi M/M

It

L'amore si fa strada

La fabbrica di cioccolato

Libri di cucina erotica e di giochi sexy tra i fornelli

Le parole che non ti ho detto

Meglio il libro o... la serie tv? Ecco 15 fiction ispirate a romanzi

Il grande Gatsby

9 libri di cui uscirà il film nel 2017 da leggere prima di andare al cinema!

Olocausto: storie di 4 bambini vittime dei campi di concentramento

Arriva Kakebo, l'agenda con il metodo giapponese che vi fa risparmiare

Harlequin Mondadori lancia il suoi primi romanzi M/M

Harlequin Mondadori è il primo grande editore rosa a pubblicare un genere finora di nicchia.
(Foto: web)
(Foto: web)

Un fenomeno dell’etichetta editoriale nel settore dei libri digitali (tanto che, da Gennaio 2010 ad oggi, il Kindle shop di Amazon ne ha triplicato lo stock) che sta spopolando negli Stati Uniti e inizia ad avere un discreto successo anche in Italia, è il Romance Male to Male (M/M), il romanzo rosa con storie d’amore esplicitamente gay.

Harlequin Mondadori, da oltre trent’anni ai vertici dell’editoria femminile, ad ottobre 2014 ha pubblicato per primo, in esclusiva digitale, il romanzo di Josh Lanyon Facile bersaglio, il primo romanzo M/M in vendita nella line only digital eLit.

Il romanzo ha subito scalato la classifica posizionandosi nella Top 50 di Amazon, con recensioni a cinque stelle da parte dei lettori, per quanto riguarda il settore della narrativa rosa; la casa editrice, dopo aver osservato il fenomeno dei gay romance all’estero, ha deciso di farsi portatrice in Italia di questo nuovo genere.

Che si tratti di amore gay, lesbo o etero, di fondo si tratta sempre di racconti incentrati sul tema dell’amore: amore sereno o tormentato, tradizionale o anticonformista; i sentimenti non conoscono nicchie, ma hanno mille e più sfumature.

Queste, di fondo, sono le ragioni che hanno spinto Harlequin Mondadori ad investire su questo genere letterario che prima godeva esclusivamente di un piccolo pubblico prettamente di nicchia, riconfermandosi una realtà all’avanguardia nel seguire le tendenze del settore della narrativa per donne.

E al genere letterario Male to Male si è dedicata anche una delle firme più conosciute nel panorama del genere romance erotico, Lynda Aicher, che ha pubblicato per Harlequin Mondadori la peccaminosa serie Club Den, composta da ben quattro romanzi che hanno riscontrato un enorme successo nel pubblico italiano e che ora si arricchiscono con il quinto titolo, squisitamente M/M, Lasciati svelare.

Cinque storie diverse in cui il tema centrale rimane sempre lo stesso: la Aicher affronta in maniera del tutto naturale le diverse sfaccettature del sesso, avvolgendo il lettore con le sue calde parole e le trasgressive descrizioni, ma senza mai cadere nel volgare e chiedendo al lettore di abbandonare ogni timida morale da benpensante.

Con naturalezza, offre al pubblico un punto di vista su realtà che fino a poco tempo fa venivano considerate come argomenti tabù, su un modo di vivere la sessualità che molti di noi non conoscono; storie omosessuali, di dominatori e di sottomessi e ménage a trois.

“Lasciati svelare” da Harlequin il nuovo genere Male to Male
Nell’ultima uscita Lasciati svelare Lynda Aicher ci racconta la storia di Rockford Fielding, un uomo che da bambino è stato punito dal padre perché ha baciato un altro ragazzo; una punizione che si è impressa nella sua memoria, tanto che Rockford continua a negare e a reprimere i propri desideri, anche ora che lavora al Club Den.

Tuttavia certe sensazioni non possono essere nascoste per sempre e, dopo un anno passato ad osservare il bellissimo Carter Montgomery, decide di lasciare che sia la passione a dettare le sue mosse.

Il primo libro della serie Club Den si intitola Lasciati guardare e racconta la rivalsa di una donna che, superati i quarant’anni, cerca di ritrovare stimoli e passione che da tempo, fra le lenzuola di casa sua, non trova più.

Entrerà al Club Den e si imbatterà in uno dei tre soci Jake McCallister, che le aprirà un nuovo mondo fatto di dominatori e di sottomesse…

Nel secondo romanzo Lasciati scoprire, la protagonista femminile Kendra Morgan finisce al Club Den trascinata dalle amiche in una serata fra donne.

Ferita da una storia passata con un uomo violento, Kendra non avrebbe mai pensato, una volta conosciuto Deklan Winters, di cadere di nuovo in tentazione.

Lui, un ex militare, fa del controllo e del potere le sue armi di seduzione… e Kendra non saprà resistere alle sue più recondite e trasgressive fantasie.

Lasciati tentare, il terzo libro della serie, affronta il tema dell’omosessualità e dei ménage a trois.

Tayler per guadagnarsi da vivere fa l’escort al Club Den: è un lavoro che non gli piace ma che è costretto a fare per salvarsi dai debiti.

Una sera un cliente lo sevizia e lo maltratta a suon di frustate fino a quando non intervengono i proprietari del club e lo sbattono fuori dal locale.

Per sapere come possono rivalersi su questo cliente, che è anche un famoso politico, si affidano alle conoscenze legali di Allison English, avvocato pragmatico e donna di gran classe.

La vicinanza fra la pudica Ellie, il giovane Taylor e Seth, uno dei proprietari, darà vita a un terzetto che ci riserverà dinamiche travolgenti, passionali e sul filo della trasgressione.

Il quarto capitolo della serie si intitola Lasciati sfiorare: Quinn Andrews è una famosa attrice di Hollywood che ha imbastito la sua carriera interpretando un personaggio semplice ,“acqua e sapone”; ora che le affidano un ruolo più trasgressivo decide che, per meglio immedesimarsi, deve “studiare” sul campo.

Farà così la sua entrata al Club Den e verrà affidata alle cure del fascinoso dominatore Marcus… sarà Quinn che è davvero un’ottima attrice e si cala perfettamente nel ruolo o, in fondo, quella bellissima donna l’indole da schiava ce l’ha nel sangue?

Non lasciatevi scappare questa imperdibile saga, dove vi perderete fra le trasgressive e passionali righe e grazie all’ultima uscita Lasciati svelare vi appassionerete così tanto al nuovo genere letterario Male to Male da non saperne più fare a meno.