diredonna network
logo
Stai leggendo: Tempesta

Le mamme ribelli non hanno paura

Elsa Morante: l'artista, la femminista e quei giochi erotici con Luchino Visconti

Sibilla Aleramo, la violenza a 15 anni e quell'amore furibondo che portò lui alla pazzia

Bianca Pitzorno, la scrittrice per bambini che non volle figli: "Meglio essere zia"

Senza volto

L'amore che mi resta: "Quando tua figlia sceglie di suicidarsi"

Giovani, Carine e Bugiarde

Tredici

Classici da leggere: se non ne hai letti almeno 7 non sai cosa ti sei perso

Come scoprire il potere liberatorio del vaffanculo e sorridere alla vita

Tempesta

Tempesta
Tempesta
Tempesta

Consigliato a ...

Chi ama il romanzi storici

Valutazione: 5.0. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Recensione e trama

Lilli Gruber ritorna sulla scena con un un nuovo libro, Tempesta, ambientato nel periodo del Terzo Reich; protagonista del testo è Hella Rizzoli, prozia dell’autrice, che abbiamo già trovato in Eredità.

Il libro è un coraggioso tentativo di mettere a fuoco su uno scenario di certo più volte affrontato nell’immaginario letterario – la seconda guerra mondiale e i tempi del Reich tedesco – una grande storia collettiva di intolleranza, amore e segreti.

Tempesta, così come rivelato dall’autrice stessa, concentra la propria attenzione su Hella Rizzolli, la cui vita si dibatte nei meandri dei drammi storici e sociali di fascismo e nazismo, su una famiglia che affronta l’incubo della guerra e sul Sudtirolo.

Molti giovani partono per l’Est, e tra questi anche il grande amore di Hella, che morirà poi nella battaglia di Stalingrado.

La giovane fa inizialmente la conoscenza, durante un viaggio in treno, del falsario Karl Muller, in fuga veloce e tormentata dalla Germania nazista, che svilupperà una sorta di attrazione spontanea per Hella, nonostante le visioni differenti sul periodo storico che stanno vivendo, e che l’accompagnerà durante le vicende narrate.

Lo sfondo della seconda guerra mondiale è quanto mai opportuno per introdurre un tema storico di grande rilevanza, ovvero la responsabilità a livello individuale e personale nelle grandi tragedie in cui l’umanità, ciclicamente, è coinvolta.

Tutto ciò nonostante si parta da quella che si pensa essere una vita migliore, a partire dal 1939, in cui molti giovani e meno giovani del Sudtirolo si trovano davanti alla possibilità di andarsene altrove, di emigrare nei dintorni della Germania, presentata come una terra ricca di prospettive e opportunità, pulsante di energia a causa della fervida operatività delle imprese e della vita sociale.

Hella sarà estremamente confusa dal nuovo mondo tedesco, tanto da comportarsi in qualità di supporter della propaganda nazista, incapace di comprendere appieno cosa stia in realtà facendo e per quale motivo.

Difficile, dunque, comprendere chi sia realmente amico o nemico in un contesto così lacerato da drammi interiori ed esteriori, da famiglie separate e conoscenti assenti.

Un libro che mescola con sapienza più registri: la narrazione romanzata, il resoconto storico, l’indagine attuale sul passato, il tutto realizzato con uno stile semplice e invitante, uno stile che ti sa trascinare.

Lilli Gruber si conferma a nostro parere un’ottima scrittrice, il libro è scorrevole e si fa leggere tutto d’un fiato.

Dettagli

Prezzo Listino: EUR 19,00
Editore: Rizzoli
Collana: ND
Data Pubblicazione: 22/10/2014
Pagine: 284
ISBN-10: 8817075671
ISBN-13: 9788817075671
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Tempesta