diredonna network
logo
Stai leggendo: Il Maestro e Margherita

Senza volto

L'amore che mi resta: "Quando tua figlia sceglie di suicidarsi"

Giovani, Carine e Bugiarde

10 romanzi d'amore che ci hanno fregate più delle principesse Disney

Se non ti vedo non esisti

Manuale di prevenzione amorosa per donne single (e principesse)

9 libri da leggere sotto l'ombrellone - I consigli di Roba da Donne

Tredici

Classici da leggere: se non ne hai letti almeno 7 non sai cosa ti sei perso

Come scoprire il potere liberatorio del vaffanculo e sorridere alla vita

Il Maestro e Margherita

Il Maestro e Margherita
Il Maestro e Margherita
Il Maestro e Margherita
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Recensione e trama

Il Maestro e Margherita è un romanzo, pubblicato postumo a causa della censura sovietica, dello scrittore russo Michail Bulgakov.

Il romanzo è articolato su due piani narrativi, che corrispondono a due diverse ambientazioni.

La prima è la Mosca degli anni ’30 del Novecento, dove si muove Woland, un esperto di magia, che in realtà si tratta di Satana.

La sua presenza porta a una serie di eventi tragicomici; in particolare fa la conoscenza del Maestro, uno scrittore disperato per l’insuccesso del suo romanzo e per la sua tragica storia d’amore con Margherita, donna già sposata.

Il romanzo del Maestro è dedicato al processo di Gesù Cristo e si concentra in particolare sulla figura di Ponzio Pilato e su come l’aver condannato un innocente lo segni per il resto dell’esistenza: questo si tratta del secondo piano narrativo.

Poi si torna a Mosca, dove incontriamo Margherita, che Woland ha deciso di far ricongiungere con il Maestro: sarà lei a tenergli testa, aggrappandosi all’amore che prova per il Maestro.

In questa seconda parte assistiamo al rocambolesco ricongiungimento.

Il Maestro e Margherita è un romanzo molto complesso, che in prima battuta fornisce un quadro satirico della Russia di Stalin: l’autore presenta infatti persone suggestionate da Woland, manipolate da lui e da altri ciarlatani.

Realtà e fantasia si mescolano tra loro, ma non per questo alcuni difetti dell’animo umano che l’autore ha voluto mettere in evidenza, come l’ipocrisia o la disonestà, sono resi in modo poco credibile, anzi.

Fascino onirico, atmosfere concrete e al tempo stesso surreali, ironia, paradosso, grottesco: elementi che conducono il lettore sino alla fine di un romanzo non facile, che contiene numerosi spunti di riflessione.

Il Demonio che si manifesta, attraverso la figura di Woland, ai miscredenti, che tramite la sua stessa presenza dichiara l’esistenza di Dio, che, pur tramando piani subdoli, alla fine fa giustizia in modo inaspettato, come a dire bene e male a volte sono speculari, sono due facce della medesima medaglia.

Una provocazione che lo scrittore lascia e a cui ognuno può dare una propria risposta.

Un’opera imperdibile, che mostra quanto vile l’uomo possa essere, e come il riscatto possa venire da un sentimento sincero.

Dettagli

Genere: Classici
Prezzo Listino: EUR 8,50
Editore: Einaudi
Collana: ND
Data Pubblicazione: 28/06/2005
Pagine: 404
ISBN-10: 8806173731
ISBN-13: 9788806173739
Lingua Originale: Italiano
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Il Maestro e Margherita