diredonna network
logo
Stai leggendo: Anna Karenina

Tredici

Classici da leggere: se non ne hai letti almeno 7 non sai cosa ti sei perso

I love Tokyo

Come scoprire il potere liberatorio del vaffanculo e sorridere alla vita

Tre volte te

Pomodori verdi fritti (al caffè di Whistle Stop)

Il grande Gatsby

Il magico potere di sbattersene il ca**o

La paranza dei bambini

La cena di Natale

Anna Karenina

Anna Karenina
Anna Karenina
Anna Karenina

Consigliato a ...

Chi cerca un grande classico che parli d'amore ed egoismo.

Recensione e trama

Anna Karenina di Lev Tolstoj è uno di quei romanzi che non si possono non leggere, se non altro per cercare di comprendere l’esemplare femminile che viene incarnato dalla sua protagonista, Anna, una donna che ha apparentemente tutto quello di cui una persona può aver bisogno per essere felice. Certo, la sua è più che altro una felicità di facciata: eccezione fatta per il figlio, tutto nella sua vita pare artefatto e costruito, dal rapporto “cordiale” con il marito (ricco) a cui vuole bene alla sua bellezza composta ma non troppo.

Ma Anna è una donna che si fa guidare dalle passioni, che vuole vivere la vita appieno e per questo si innamora dell’ufficiale Vronskij, uno dei personaggi più insulsi della letteratura, che trascorre il suo tempo libero ad illudere giovani donne in cerca di marito e a insidiare quelle sposate. L’amore di Anna è ricambiato da Vronskij e il loro legame non può che creare scandalo nella società dell’epoca; il marito di Anna, in un tentativo di salvare la propria reputazione più che il proprio matrimonio, minaccia la moglie, dicendogli che se non rinuncerà al suo amante sarà costretto a impedirle di vedere il figlio, che lei ama moltissimo.

Ma la passione per Vronskij è troppo forte, il desiderio di un amore travolgente è totalizzante, e Anna lascia così il figlio che ama per un uomo con cui poi avrà un’altra figlia, che ai suoi occhi diventerà l’incarnazione dell’egoismo con il quale si è comportata e la porterà a una scelta tragica.

Anna Karenina è innanzitutto una romanzo che parla di amore sotto tanti punti di vista diversi: tra moglie e marito, tra amanti, tra madre e figli; ma sopratutto, ci racconta di come l’amore venga corrotto, da un lato da una società che guarda più all’apparenza che alla sostanza delle cose, dall’altro lato da un egoismo personale che non conduce da nessuna parte e porta con sé solo sofferenza.

Anna è una donna che sceglie di rinunciare al figlio per un uomo, è una donna che pensando di non venire meno a se stessa in realtà si condanna ad essere infelice, perché non è disposta al sacrificio. È una donna che non ha conosciuto l’amore vero, quell’amore che invece anima Levin e Kitty, che sono un sostegno l’uno per l’altra, che vedono l’uno con gli occhi dell’altra, che si sacrificano l’uno per l’altra.

Infine, Anna Karenina è anche la storia di una donna che ha saputo rompere le restrizioni di un’epoca, che ha mostrato che la vita è altro oltre corse di cavalli e balli, che ha lottato per ciò che credeva giusto; ma qualsiasi ideale o passione non può che soccombere quando ci si scorda che chi è più debole, come il figlio di Anna, merita di essere protetto, anche da noi stessi.

Dettagli

Genere: Classici
Prezzo Listino: 12,00
Editore: Feltrinelli
Collana: ND
Data Pubblicazione: 05/06/2013
Pagine: 1107
ISBN-10: 8807900009
ISBN-13: 978-880790000
Lingua Originale: Russo
Lingua Edizione: Italiano
Titolo Originale: Анна Каренина