diredonna network
logo
Stai leggendo: Classici da leggere: se non ne hai letti almeno 7 non sai cosa ti sei perso

Le mamme ribelli non hanno paura

Elsa Morante: l'artista, la femminista e quei giochi erotici con Luchino Visconti

Sibilla Aleramo, la violenza a 15 anni e quell'amore furibondo che portò lui alla pazzia

Bianca Pitzorno, la scrittrice per bambini che non volle figli: "Meglio essere zia"

Thriller al femminile: 5 libri da leggere da Patricia Cornwell alla Kubica

10 romanzi d'amore che ci hanno fregate più delle principesse Disney

5 Libri Di Autrici Femminili Da Non Lasciarsi Scappare

5 Motivi Che Ti Faranno Capire Perchè Leggere È Indispensabile

Senza volto

L'amore che mi resta: "Quando tua figlia sceglie di suicidarsi"

Classici da leggere: se non ne hai letti almeno 7 non sai cosa ti sei perso

Il fascino dei classici da leggere è senza tempo: anche se affondano nel passato, guardano al presente e riescono a gettare uno squarcio sul futuro.
Classici da leggere
Fonte: Web

I romanzi sono il nostro mezzo per la fuga (momentanea) dalla realtà: la fantasia è la nostra migliore alleata per rilassarci, evadere, divertirci, trovare risposte. E i classici da leggere sono in tal senso i mezzi sommi per trovare risposte. Posto che alcuni autori sono in generale un vero e proprio ricettacolo di tematiche utili a comprendere l’essere umano, il passato, il presente e forse il futuro. Ma ci sono dei classici da leggere che rappresentano un must tra le letture di ogni tempo? Noi ne abbiamo scelti 15, che crediamo rappresentino l’universalità dell’esperienza umana dal punto di vista narrativo. Voi quali avete letto tra questi?

Il grande Gatsby

Classici da leggere
Fonte: Web

Una storia d’amore ma anche di differenze sociali, di opportunismo e di insensibilità. Ma anche la sconfitta dell’uomo che riesce per un attimo a vincere contro il Fato, ma ne è sopraffatto miseramente. La struttura narrativa è quella del narratore onnisciente, che però non è avulso dalla storia. È il capolavoro di Francis Scott Fitzgerald.
Acquista ora

Il giovane Holden

Holden Caulfield non è solo un pioniere dal punto di vista delle sue avventure – è un ragazzo che scappa da scuola negli anni ’50 – ma anche dal punto di vista del linguaggio. Il suo autore, J.D. Salinger comprese che per rendere realistico il linguaggio di un ragazzino non ci dovessero essere termini aulici e artefatti, ma all’occorrenza qualche parolaccia (che oggi ci appare davvero un’edulcorazione rispetto a quello che sentiamo nelle strade).
Acquista ora

Il ritratto di Dorian Grey

Classici da leggere
Fonte: Web

Immaginate un quadro che invecchi al posto vostro, mentre voi potete macchiarvi delle peggiori nefandezze (compreso spingere al suicidio la donna che amate)? È il tema di questo romanzo, uno dei capolavori di Oscar Wilde che ha tratteggiato con eleganza ma anche con un certo spirito critico la società edonista vittoriana votata all’apparenza – anche se l’autore lascia al lettore la critica e non interviene mai.
Acquista ora

Il sentiero dei nidi di ragno

Giungiamo in Italia, nel periodo della Resistenza. Ambientato in questo periodo, Italo Calvino scrisse il suo primo romanzo, per poi cambiare completamente genere (o meglio generi) letterari. “Il sentiero dei nidi di ragno”, con la sua postfazione, può essere considerato un manifesto del Neorealismo. La storia è quella di Pin che, nella sua fuga dalla guerra, incontra diversi personaggi, per lo più nei Gruppi d’Azione Partigiana. Pin scopre la lealtà, la politica, ma anche la cattiveria – che pure l’aveva toccato in precedenza – e il sesso.
Acquista ora

1984

Classici da leggere
Fonte: Web

È il romanzo distopico per eccellenza tra i classici da leggere. George Orwell girò l’Europa per apprendere cosa stava accadendo e si concentrò in questo suo scritto sui regimi totalitari – con un occhio particolare sull’Unione Sovietica e quindi su Stalin. Sì, perché ha le fattezze di Stalin l’occhio del Grande Fratello, il sovrano onnisciente che spia i sudditi dai teleschermi. E loro possono solo provare a sopravvivere in una società in cui è cancellato perfino l’amore. Protagonista del romanzo è l’uomo qualunque – che è però parzialmente ispirato a Churchill – Winston Smith, che commette una serie di infrazioni contro il sistema, ma la più grave è sicuramente innamorarsi, venendo riportato alla conformità con un lavaggio del cervello.
Acquista ora

Le notti bianche

Una storia d’amore, platonica, che si svolge la notte. Tra le ombre di una San Pietroburgo che non esiste più, Fëdor Dostoevskij muove il suo protagonista che, con timidezza, mostra per la prima volta la sua vulnerabilità a un’altra persona.
Acquista ora

Arancia meccanica

Classici da leggere
Fonte: Web

Tra i classici da leggere, siamo ancora nell’ambito della distopia. Anthony Burgess scrisse questo romanzo postmoderno che non troppo si discosta dalla realtà attuale. Cinque giovanissimi – Alex e i suoi Drughi – scorrazzano per una città postatomica seminando terrore. In una società incapace di comprendere i giovani e di porre loro un freno che non ne annienti la personalità, viene condannata la violenza del lassismo ma al tempo stesso anche l’orrore dell’”occhio per occhio”.
Acquista ora

Cuore di cane

Michail Bulgakov è stato molto lungimirante nel prendere in esame alcune tematiche delle quali ha parlato nelle sue storie: l’ambizione a ogni costo, la depressione e la dipendenza da sostanze stupefacenti, la clonazione e anche la sensibilità verso il mondo animale, che richiama questo romanzo – per la verità a un passo dalla fantascienza come spesso accade a quest’autore.
Acquista ora

Teorema

Classici da leggere
Fonte: Web

Uno dei pochi casi nella storia delle storie in cui il film è venuto prima del romanzo. Pier Paolo Pasolini ha infatti prima girato il film per poi dedicarsi a queste pagine. Che sono crude, struggenti e prendono in esame i punti deboli della famiglia borghese, le tentazioni cui non sa resistere, fino a quell’epilogo sconcertante – perdere se stessi e donare tutti i propri averi.
Acquista ora

Cime tempestose

Una storia d’amore che sembra abbattere le convenzioni, ma in realtà si nutre di esse, diventando rabbia e infine leggenda. Un classico da leggere dedicato alle donne che sanno cosa sia il vero romanticismo.
Acquista ora

Piccole donne

Classici da leggere
Fonte: Web

Le sorelle March hanno accompagnato i pomeriggi di molte di noi quando eravamo piccole, ma ci sentiamo di consigliare il libro di Louise May Alcott a chi ancora non l’abbia sfogliato. Perché? Perché tra i classici da leggere racconta di un tempo lontano tra bon ton e rossori, primi amori e vergogne, ma anche amicizia, esperienza e qualche dolore.
Acquista ora

Alice nel paese delle meraviglie

Se non siete mai entrati nella tana del Bianconiglio, beh, dovreste farlo. La storia di Alice è ricca di significati e il suo longo viaggio in un mondo di fantasia racchiude una serie di chiavi di lettura.
Acquista ora

Il signore degli anelli

Classici da leggere
Fonte: Web

J.R.R. Tolkien forse non sapeva che avrebbe avuto tanto successo, ma questo romanzo postmoderno e fantasy può essere considerato a tutti gli effetti il suo capolavoro. È la storia di una camminata per distruggere il male, il male che ognuno porta dentro di sé e ci appesantisce, ci consuma, ci rende avidi e ciechi.
Acquista ora

Gente di Dublino

Tra i classici da leggere, questo non è però un romanzo, bensì una raccolta di racconti. A ben guardare, l’opera di James Joyce mira però a dare uno sguardo d’insieme sugli abitanti di questa città. È tutto circolare, da “Le sorelle” a “I morti”: gli abitanti di Dublino non sono altro che tasselli di un universo non poi così distante.
Acquista ora

Frankenstein o il moderno Prometeo

Classici da leggere
Fonte: Web

Sì, tutti sanno come Mary Shelley ebbe l’idea della storia. Per chi non lo sapesse, era un contest tra intellettuali durante un soggiorno. Ma la verità è che questo romanzo è un’opera immortale che ci spinge a interrogarci sui limiti etici della scienza: dove si può spingere il cervello umano senza pensare alle implicazioni di tipo morale?
Acquista ora